San Lorenzo di Torbi

  • Orario messa

    Sabato ore 18:00

  • Santo Patrono

    San Lorenzo

  • Festa Principale

    Maria Regina

La Chiesa

La chiesa parrocchiale è situata in località Torbi e fu edificata ai primi anni del XVII secolo anche se alcuni documenti testimoniano l'edificio già nel 1311. Subì diversi danneggiamenti alla struttura e al campanile a causa della caduta di un fulmine nel 1879; i lavori per la riparazione furono subito eseguiti e per l'occasione si fusero altre tre campane delle due già esistenti, che verranno in seguito aggiunte alla struttura campanaria dal 1883.

La planimetria della chiesa si presenta con una lunghezza complessiva di ventuno metri e una larghezza di otto metri e mezzo; sono presenti quattro altari in cotto dedicati ai Santi Agnese (già intitolato a San Matteo e a San Nicola di Bari) e al Santissimo Rosario dove in quest'ultimo è conservata la statua in legno della Vergine Maria. Gli altri due altari sono intitolati a san Isidoro e Giovanni Nepomuceno (già dedicato al Santissimo Crocifisso), a San Giuseppe ed ai martiri Fermo e Rustico.

Sull'altare maggiore, di marmo, è presente una pala di Bernardo Castello raffigurante il Martirio di San Lorenzo.


Storia

Nel 1387 perde la cura d'anime. Unita a san Martino di Paravanico il 22 marzo 1415, rimase in tale situazione fino all'8 aprile 1600, quando l'Arcivescovo Matteo Rivarola la eresse in parrocchia indipendente, affidandola il 28 aprile al prete Andrea Ferrando. Da una lettera di questo don Ferrando al senato di Genova in data 27 giugno 1625 siamo informati che tutto il territorio della Pieve di Ceranesi, del quale Torbi faceva parte, ebbe a subire gravissimi danni dalle soldatesche gallo-sarde. Gli storici F.lli Remondini accennano a due ricostruzioni della chiesa, una nel 1311 e l'altra attorno al 1600, ad una navata con cinque altari. Un fulmine nel 1879 danneggiò gravenente il campanile, che fu ricostruito nel 1883. La planimetria della chiesa si presenta con una lunghezza complessiva di ventuno metri e una larghezza di otto metri e mezzo; sono presenti quattro altari in cotto dedicati a sant' Agnese (già intitolato a san Matteo e a san Nicola di Bari) e alla Madonna del Rosario dove in quest'ultimo è conservata la statua in legno della Vergine Maria. Gli altri due altari sono intitolati a san Isidoro e san Giovanni Nepomuceno (già dedicato al Santissimo Crocifisso) e l'altro a san Giuseppe ed ai martiri Fermo e Rustico. Sull'altare maggiore, di marmo, è presente una pala di Bernardo Castello raffigurante il Martirio di San Lorenzo. Nel 1940 la chiesa venne interamente e splendidamente affrescata dal pittore Luigi Gambini e tre anni dopo venne rifatto il pavimento.


Come Arrivare

Altre Chiese

San Martino

Pretium suscipit, nunc vestibulum et nisi sociosqu lectus velit, arcu est massa est pharetra in ut.

Santa Maria Assunta

Varius porttitor class nec elit consectetuer, lorem ac luctus egestas posuere.

San Rocco

Varius porttitor class nec elit consectetuer, lorem ac luctus egestas posuere.

San Bartolomeo

Pretium suscipit, nunc vestibulum et nisi sociosqu lectus velit, arcu est massa est pharetra in ut.

Santa Croce

Pretium suscipit, nunc vestibulum et nisi sociosqu lectus velit, arcu est massa est pharetra in ut.

Altre Chiese

S.M. Assunta

Ceranesi


San Martino

Paravanico

San Rocco

Gazzolo


San Bartolomeo

Livellato


Santa Croce

Capanne di Marcarolo (AL)

Created by MC2

Privacy Policy Cookie Policy